Lampade a Scarica: Risparmiare Energia Elettrica Conoscendo i Tipi di Illuminazione



Le lampade a scarica fanno risparmiare energia elettrica grazie alla loro elevata efficienza luminosa e lunga durata rispetto ad altri tipi di lampade. Sostituendo le lampade ad incandescenza con lampade a scarica puoi risparmiare dal 75% al 90% di energia elettrica.

Lampade-a-scarica-risparmiare-energia-elettrica

Photo credit: btsunami

Le lampade a scarica utilizzano un arco elettrico per produrre luce intensa e hanno bisogno di un alimentatore come le lampade fluorescenti. Richiedono intorno a dieci minuti dopo l’accensione per fornire luce ottimale, un tempo necessario per la formazione dell’arco elettrico.

Grazie alla luce intensa che producono e alla loro efficienza luminosa, le lampade a scarica sono comunemente utilizzate per l’illuminazione esterna e per grandi spazi. Per via del tempo di accesione, sono consigliate per utilizzi prolungati. Per lo stesso motivo non sono adatte per essere abbinate con rilevatori di movimento.

Ecco i tipi di lampade a scarica più comuni:

  • lampade al vapore di mercurio
  • lampade ad alogenuri metallici
  • lampade al sodio

Una tabella riepilogativa delle caratterstiche delle lampade a scarica messe a confronto:






Lampade al Vapore di Mercurio

Lampade-al-vapore-di-mercurio

Photo credit: sigusr0

Le lampade ai vapori di mercurio sono le lampade a scarica più antiche e vengono utilizzate principalmente per l’illuminazione stradale. Esse forniscono circa 50 lumen/watt di efficienza luminosa fornendo una luce biancha molto fredda dal blu al verde.

La maggiorparte di queste lampade, presenti in grandi spazi interni come le palestre, sono state sostituite dalle lampade ad alogenuri metallici, che hanno una resa cromatica ed efficienza maggiore. Tuttavia le lampade ai vapori di mercurio hanno una durata superiore, pari a circa 16000-24000 ore.

Significativi risparmi energetici possono essere ottenuti sostituendo le lampade ai vapori di mercurio con le lampade al sodio ad alta pressione.

Lampade ad Alogenuri Metallici

Lampade-ad-alogenuri-metallici

Photo credit: photografias

Le lampade ad alogenuri metallici producono una luce bianca brillante, con una resa di colore tra i più alti fra le lampade a scarica. Esse vengono utilizzate per illuminare ampi spazi interni, come palestre e palazzetti dello sport, nonchè aree esterne.

Queste lampade sono simili a quelle ai vapori di mercurio, con l’aggiunta all’interno di gas ad alogenuri metallici che ne aumentano l’efficienza luminosa e la resa cromatica.

Hanno però una più breve durata (5000-20000 ore) rispetto sia alle lampade ai vapori di mercurio che quelle al sodio ad alta pressione.

Lampade al Sodio ad Alta Pressione

Lampade-al-sodio-ad-alta-pressione

Photo credit: bcostin

Le lampade al sodio ad alta pressione hanno un’efficienza luminosa da 50-140 lumen/watt, superata solo dalle lampade al sodio a bassa pressione.

Producono una luce calda, ma come le lampade al vapore di mercurio, hanno una resa cromatica più bassa rispetto alle lampade ad alogenuri metallici.

Il tempo di vita di queste lampade è elevatissimo, 16000-24000 ore.

Lampade al Sodio a Bassa Pressione

Lampade-al-sodio-a-bassa-pressione

Photo credit: stephanieasher

Le lampade al sodio a bassa pressione sono quelle che forniscono la massima efficienza luminosa rispetto a tutte le altre lampade a scarica. Il problema è la scarsa resa cromatica e quindi le applicazioni pratiche sono per l’illuminazione di strade e autostrade nonchè l’illuminazione di sicurezza, dove il colore non è importante.

Le lampade al sodio a bassa pressione richiedono fino a dieci minuti prima di funzionare a pieno regime e prima di riavviarle occorre attendere che si raffreddino. Ovviamente non conviene abbinarle con sensori di movimento.

Approfondimenti

Mi aiuti a diffondere l'articolo? Condividilo se ti è piaciuto, grazie!

Hai già scaricato questi fogli di calcolo gratuiti?

Fogli excel per calcoli termici edifici: epi limite, risparmio energetico, indici di comfort, trasmittanza, prestazione energetica, raccolta dati apeNon perderti queste guide e fogli excel gratuiti per lavorare agevolmente nel risparmio energetico e sostenibilità ambientale degli edifici
Privacy
COMMENTI FACEBOOK

Commenti blog

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.