Sostenibilità Ambientale di Edifici non Residenziali: SBTool e Contestualizzazione per l’Italia



Progettare e verificare edifici a destinazione d’uso non residenziale con elevato livello di sostenibilità ambientale è un processo complesso e integrato che necessita di sistemi di valutazione specifici con solide basi tecnico-scientifiche. ITC-CNR e iiSBE Italia collaborano alla contestualizzazione italiana del sistema internazionale di certificazione energetico ambientale degli edifici, SBTool, per le destinazioni d’uso non residenziale.

Sostenibilita-Ambientale-Edifici-non-Residenziali

Photo credit: shapeshift

Sono da tempo in atto percorsi normativi e politiche di incentivo volti alla sostenibilità ambientale in edilizia, supportati da strumenti di valutazione e certificazione ambientale.

Si sono definiti piano piano requisiti e criteri progettuali orientati alla sostenibilità (riciclaggio dei materiali, risparmio energetico, risparmio e recupero dell’acqua), che hanno poi portato alla costruzione di veri e propri framework di criteri progettuali.

A partire da questi elenchi di requisiti, sono quindi nati strumenti di valutazione multicriteri, definiti sistemi a punteggio:

che associano a tali criteri un punteggio di merito, in base al grado di soddisfazione del requisito verificato tramite indicatori.




ITC-CNR e iiSBE Italia collaborano alla contestualizzazione italiana del sistema internazionale di certificazione energetico ambientale degli edifici, SBTool (Sustainable Building Tool), condiviso da 25 paesi, tra cui l’Italia, per le principali tipologie di destinazione d’uso non residenziali.

Le destinazioni d’uso considerate sono:

  • terziario direzionale (uffici)
  • terziario commerciale (centri commerciali)
  • scolastica (scuole materne)
  • espositivo (musei)
  • ricettivo (alberghi)
  • produttivo (edifici e aree industriali)

In questo contesto, le attività di ITC-CNR e iiSBE Italia prevedono la definizione di:

  1. assessment checklist >> ovvero la scelta dei criteri su cui basare la valutazione di sostenibilità ambientale dell’edificio in relazione alla sua destinazione d’uso,
  2. weighting >> che consiste nell’attribuzione di pesi relativi ai singoli criteri che concorreranno alla definizione del punteggio finale
  3. benchmarking >> che permette di individuare, per ogni criterio, una scala prestazionale di riferimento con la quale confrontare le soluzioni tecnologiche e costruttive dell’edificio oggetto della valutazione.

Le procedure di “weighting” e “benchmarking” si adeguano al quadro legislativo, normativo e tecnico-scientifico vigente a alla pratica costruttiva relativa a ciascuna destinazione d’uso. Gli strumenti vengono sviluppati e implementati su fogli di calcolo elettronico, coerentemente alla struttura originale di SBTool.

Il risultato ottenuto è la possibilità di valutare il livello globale di sostenibilità ambientale della maggior parte degli edifici non residenziali con strumenti ad hoc, contestualizzati alle specificità del territorio italiano.

A cura di: Dott. Italo Meroni, Arch. Andrea Moro, Arch. Matteo Ghellere, Ing. Anna Devitofrancesco

Approfondimenti

Mi aiuti a diffondere l'articolo? Condividilo se ti è piaciuto, grazie!

Hai già scaricato questi fogli di calcolo gratuiti?

Fogli excel per calcoli termici edifici: epi limite, risparmio energetico, indici di comfort, trasmittanza, prestazione energetica, raccolta dati apeNon perderti queste guide e fogli excel gratuiti per lavorare agevolmente nel risparmio energetico e sostenibilità ambientale degli edifici
Privacy
COMMENTI FACEBOOK

Commenti blog

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.